Il sismografo

Quando si verifica un sisma le onde si propagano su tutta la Terra e vengono registrati da strumenti detti sismografi.
Un sismografo è formato da una massa con un pennino, oscillante in una direzione, che scrive su un rullo di carta rotante solidale con il suolo, lasciando una traccia detta sismogramma. Poiché le onde possono arrivare da diverse direzioni, occorrono almeno tre sismografi in grado di registrare le oscillazioni secondo le tre direzioni dello spazio.
Attraverso il sismogramma possiamo ricavare parecchie notizie utili riguardo al terremoto.

 

sismografo cineseSisografi moderni

 

schema sismografo

 

In alto un antico sismografo cinese: le bocche dei draghi contengono palline che cadono nella bocca delle rane quando arriva un sisma e sismografi moderni.
L. CROTTA, L. MOTTA, M. MOTTA, Geosistema, De Agostini, Novara 1995, p. 76.
Al centro rappresentazione del funzionamento di un sismografo.
A. BOSELLINI, Le scienze della Terra, Italo Bovolenta, Ferrara 2012, p.153.
In basso un sismogramma.
E. LUPIA PALMIERI, M. PAROTTO, Scienze della Terra, Zanichelli, Bologna 2014, p. 113.