Chiavi di riconoscimento delle rocce

Il metodo di riconoscimento che si propone non si basa su complesse analisi chimiche e fisiche ma su semplici osservazioni dell'aspetto della superficie della roccia. Pertanto esiste la possibilità di commettere errori nella classificazione. La roccia deve essere pulita e possibilmente di frattura recente, perché gli agenti atmosferici ne alterano l'aspetto.

 

Primo passo

Le osservazioni da eseguire sul campione sono le seguenti:

  1. DIMENSIONE DEI GRANULI.
  2. FORMA DEI GRANULI. Hanno facce sviluppate nelle magmatiche e metamorfiche, mentre non sono visibili nelle sedimentarie.
  3. DENSITÀ APPROSSIMATA. Non molto importante. Le rocce sedimentarie sono generalmente più leggere delle altre.
  4. FRATTURA ED ASPETTO ESTERNO. Fogliata, scistosa nelle metamorfiche; concoide nelle sedimentarie.
  5. COLORE. Quanto più le rocce magmatiche sono chiare, tanto maggiore è la quantità di silicio.
  6. DUREZZA. Scalfire la superficie con un coltello.
  7. POROSITÀ. Le magmatiche e metamorfiche sono poco porose.
  8. SOLUBILITÀ IN ACQUA E ACIDO CLORIDRICO. Se si gonfia e si sfarina in presenza di acqua, c'è argilla e quindi è sedimentaria. Se dà effervescenza c'è del calcare e quindi è sedimentaria.

 

Secondo passo

Dopo queste osservazioni si può fare una ipotesi sull'appartenenza del campione alle rocce magmatiche, sedimentarie o metamorfiche.

  • MAGMATICA se sono presenti granuli ben visibili o piccoli cristalli in una matrice microcristallina o vetrosa.
  • SEDIMENTARIA quando è presente almeno una delle seguenti caratteristiche: stratificazione, presenza di fossili, compatta senza cristalli evidenti, traslucida, sabbiosa o polverosa.
  • METAMORFICA se sono presenti piani di scistosità, i cristalli sono orientati, si stacca in lamine.

 

Terzo passo

Successivamente si passa a determinare la categoria inferiore.

  • Magmatica intrusiva se è formata solo da cristalli anche di grandi dimensioni.
  • Magmatica effusiva se ci sono solo pochi cristalli sparsi o assomiglia al vetro.
  • Sedimentaria clastica se è costituita da granuli di varie dimensioni.
  • Sedimentaria chimica se sono evidenti gli strati dovuti alla precipitazione di sali.
  • Sedimentaria organogena se si vedono fossili.

 

Quarto passo

All'interno di queste categorie possiamo finalmente individuare il nome della roccia.

  • Magmatica intrusiva: man mano che diminuiscono i cristalli di colore chiaro si passa da GRANITO a GRANODIORITE, DIORITE, GABBRO.
  • Magmatica effusiva. RIOLITE se è molto chiara; BASALTO se molto scura e pesante. Con i colori intermedi possiamo avere una LATITE o ANDESITE. La TRACHITE è di solito di colore grigio.
  • Metamorfica. Il MARMO è bianco e brillante; la FILLADE è liscia e divisibile in lamine; il MICASCISTO è lucido e ondulato; lo GNEISS assomiglia al granito ma con cristalli orientati.
  • Sedimentaria clastica. Se è formata da ghiaie cementate è un CONGLOMERATO. Se si vedono i granuli di sabbia è ARENARIA. Se ha un aspetto polveroso e impastata si lascia modellare è ARGILLA. Se alitandovi sopra si sente odore di fango è una MARNA.
  • Sedimentaria chimica. TRAVERTINO se ci sono striature di colore grigio o bruno con molte bollosità. ALABASTRO se in sezione sottile è traslucida. CALCARE se dà effervescenza con acido cloridrico.
  • Sedimentaria organogena. Per la maggior parte si tratta di CALCARE. Spesso sono presenti tracce di fossili e il colore è molto variabile. Dà effervescenza con HCl. La SELCE è molto dura e liscia e di solito si trova in piccoli strati inglobati nel calcare. Carbone fossile: se ha ancora l'aspetto del vegetale, incoerente e filamentoso si ha la TORBA; se è marrone e conserva l'aspetto del legno è LIGNITE; se è nero e opaco è LITANTRACE; se è nero e lucente è ANTRACITE.

Per una identificazione più precisa procedere con l'uso della chiave analitica proposta qui sotto.

 

Chiavi analitiche

Le chiavi analitiche sono un semplice e utile strumento per riconoscere le principali rocce nel loro aspetto tipico, basandosi sulle loro caratteristiche macroscopiche.

Sono qui proposte tre modalità.

La prima modalità è con una piccola applicazione online. Se il programma non è visualizzato correttamente, viene richiesto di scaricare il plugin Shockwave Player. Se questo non si verifica, è necessario scaricarlo manualmente dal sito: http://get.adobe.com/it/shockwave/.

Con il campione davanti, rispondere SI o NO alla domanda proposta, finché non compare il nome della roccia.

 

 

L'applicazione potrebbe non essere visibile su alcuni browser, perciò proponiamo un piccolo programma eseguibile, da scaricare con il link sottostante. Il programma è privo di virus, non richiede installazione, né attivazione di DirectPlay, anche se viene richiesto.

Anche qui, con il campione davanti, rispondere SI o NO alla domanda proposta, finché non compare il nome della roccia.

RICONOSCIMENTO .EXE 2.69 Mb

 

Infine, proponiamo la classica chiave dicotomica dove, per ogni riga, si sceglie la voce più corrispondente al campione di roccia e poi si seguono i rimandi a destra.
Si inizia dalla prima riga, in cui viene chiesto se il campione ha o meno dei grani: se ci sono, si continua con la riga 2, cliccando su di essa; se non si sono, si va alla riga 24. Si procede fino ad arrivare al nome della roccia. Cliccando sul nome, appare l'immagine.

 

CHIAVI DICOTOMICHE DI RICONOSCIMENTO
1

Ci sono grani ben visibili a occhio nudo

... 2

Non ci sono grani visibili a occhio nudo

... 24

2

I grani sono cristalli

... 3

I grani non sono cristalli

... 17

3

Ci sono solo cristalli

... 4

I cristalli sono sparsi in abbondante matrice

... 13

4

I cristalli sono tutti di colore bianco brillante simili allo zucchero

MARMO SACCAROIDE - Metamorfismo termico

I cristalli hanno colori diversi

... 5

5

I cristalli sono solo trasparenti, bianchi e neri

... 6

Ci sono anche cristalli di altri colori

... 10

6

I cristalli chiari sono più abbondanti di quelli scuri

... 7

I cristalli scuri sono in quantità uguale o superiore a quelli chiari

... 11

7

I cristalli sono disposti casualmente

... 8

Ci sono piccoli cristalli scuri ordinati in piccoli strati con parti circolari bianche

GNEISS - Metamorfismo regionale

8

I cristalli hanno dimensioni simili

... 9

I cristalli sono bianchi, pochi i cristalli trasparenti e grossi cristalli neri

TONALITE - Magmatica intrusiva medio-acida

9

I cristalli trasparenti e bianchi sono abbondanti

GRANITO - Magmatica intrusiva acida

I cristalli bianchi sono meno della precedente, ma superiori alla metà

GRANODIORITE - Magmatica intrusiva medio-acida

10

I cristalli sono trasparenti, bianchi, rosa con qualche cristallo nero

GRANITO ROSA - Magmatica intrusiva acida

Ci sono cristalli di colore grigio-violaceo

SIENITE - Magmatica intrusiva neutra

11

C'è un'uguale quantità di cristalli bianchi e neri

DIORITE - Magmatica intrusiva neutra

I cristalli neri sono superiori a quelli chiari

... 12

12

Ci sono solo grandi cristalli scuri o neri

GABBRO (NORITE) - Magmatica intrusiva basica

Massa cristallina bianco-grigia con grossi cristalli grigio-verdi

GABBRO EUFOTIDE - Magmatica intrusiva basica

13

È di colore chiaro, bianca, giallastra o rosata

... 14

È di colore grigio o altri colori più scuri

... 15

14

È di colore bianco, grigio chiaro o rosato con piccoli brillantini

DOLOMIA - Sedimentaria organogena

È di colore molto chiaro, opaca, con sparsi pochi piccoli cristallini più scuri

RIOLITE - Magmatica effusuva acida

15

è di colore grigio con pochi cristalli scuri e alcune inclusioni chiare

TRACHITE - Magmatica effusiva neutra

Non come sopra

... 16

16

È di colore rosso scuro, marrone o grigio scuro con inclusioni sparse di colore chiaro o scuro

PORFIDO - Magmatica effusiva acida

È di colore grigio-marrone con grossi cristalli verdi, rosso scuro, marrone o bianchi

ANDESITE - Magmatica effusiva neutra

17

I grani sono frammenti di minerali o rocce

... 18

i grani sono frammenti di conchiglie o altri fossili

CALCARE FOSSILIFERO - Sedimentaria organogena

18

I grani sono simili alla ghiaia

... 19

I grani sono più piccoli della ghiaia

... 20

19

Sono presenti sassolini di diverse dimensioni, a spigoli vivi, cementati su una matrice a grana più fine

BRECCIA - Sedimentaria clastica

Sono presenti sassolini di diverse dimensioni, a spigoli arrotondati, cementati su una matrice a grana più fine

PUDDINGA - Sedimentaria clastica

20

È formata da tanti granelli di sabbia

ARENARIA - Sedimentaria clastica

È di aspetto polveroso

... 21

21

Rilascia polvere terrosa

... 22

Rilascia polvere nera

... 23

22

È di aspetto polveroso o fangoso, molto tenera, impastabile con acqua, senza fossili

ARGILLITE - Sedimentaria clastica

È di aspetto polveroso o compatto, con odore di fango, con, a volte, frustuli di vegetali

MARNA - Sedimentaria clastica

23

È molto leggera e polverosa, di colore nero opaco

LITANTRACE - Sedimentaria organogena

È leggera e polverosa, di colore nero lucente, si rompe in lamine

ANTRACITE - Sedimentaria organogena

24

È simile al vetro di colore nero

OSSIDIANA - Magmatica effusiva acida

Non ha un aspetto vetroso

... 25

25

Ha una struttura omogenea

... 26

Non ha una struttura omogenea

... 28

26

È di colore grigio molto scuro o nero, opaca, senza cristalli ben visibili, senza frattura concoide e pesante

BASALTO - Magmatica effusiva basica

Non è nera o grigio molto scuro

... 27

27

È di colore rosso scuro o grigio scuro o chiaro, di aspetto vetroso, circondata da roccia opaca di diverso colore

SELCE - Sedimentaria organogena

È liscia, compatta, a frattura concoide, di colore bianco, grigio chiaro, scuro o rosso

CALCARE - Sedimentaria organogena

28

Presenta piccole cavità

... 29

È suddivisa in sottili straterelli

... 30

29

È di colore grigio, porosa e molto leggera

POMICE - Magmatica effusiva acida

Sono ben evidenti bande stratificate di colore grigio chiaro o marroncino con piccole bolle

TRAVERTINO - Sedimentaria chimica

30

È una roccia scistosa di colore grigio argenteo con a volte cristalli di colore rosso scuro

MICASCISTO - Metamorfismo regionale

È di colore grigio argenteo, grigio scuro, verdastra o nera, liscia, ondulata e fortemente scistosa

FILLADE - Metamorfismo regionale